Come nasce il delizioso Olio Extra Vergine di Oliva?

Come nasce il delizioso Olio Extra Vergine di Oliva?

Era ancora un giovane uomo Nilo Andreini quando fece una scommessa con se stesso. Nato e cresciuto a Colle di Compito, la terra dell’olio nella Lucchesia, ha imparato un mestiere che ha coltivato con grande passione, un’avventura che dura da oltre 35 anni, da tre generazioni…


Partiamo per un viaggio fino alle pendici del Monte Serra dove, immersa nel verde e negli olivi del Compitese, campagna rinomata per il suo “olio bono” si trova l’azienda Olio Colle fondata da Nino, che ancora oggi porta avanti con dedizione, insieme a suo figlio Matteo.

Olio Colle seleziona le migliori materie prime e le trasforma in un prodotto dai profumi inconfondibili, un trionfo di sapori, come Eclisse - Olio Extra Vergine di Oliva 1 lt - Olio Colle, il prodotto di punta, un olio che si esprime con note aromatiche tipiche degli oli freschi di frantoio, con leggeri sentori di fruttato, mantenendo tuttavia un tono dolce e delicato, apprezzato dalla maggior parte dei palati.

Ma ti sei mai chiesto quali sono i processi di lavorazione dell’olio extravergine?

Quello che arriva sulle nostre tavole infatti è il risultato di un lavoro faticoso che implica molti sacrifici e che solo attraverso l’amore per il proprio lavoro si concretizza.

 

Inizia tutto dalla raccolta delle olive, una fase molto importante dalla quale dipende il gusto dell’olio e la sua qualità, un procedimento fatto di tecniche e segreti tramandate di padre in figlio per ottenere il miglior risultato finale. Quando il colore del frutto passa da verde a nero, è il momento della raccolta, questa infatti è la fase nella quale è presente una maggiore quantità di olio e di sostanze nutritive che portano il prodotto finale ad avere una qualità superiore.

Poi si passa allo stoccaggio delle olive, da non sottovalutare, infatti se le olive rimangono troppo tempo sui rami o vengono lasciate in terra, possono subire un processo di macerazione deleterio per la successiva produzione dell’olio. L’ideale sarebbe portarle al frantoio entro 48 ore dalla raccolta. 

Prima della lavorazione vera e propria, le olive devono essere sottoposte alle operazioni di defogliazione e lavaggio, sia per questioni igienico-sanitarie sia per ragioni qualitative dell’olio. 

Si continua con il processo di molitura, in cui le olive vengono sottoposte in frantoio e si estrare un olio d’oliva “grezzo” chiamato anche pasta d’olio, un composto semifluido che costituisce il prodotto principale della molitura delle olive. Si procede con la gramolatura tramite la “molazza”, uno strumento appartenente alla tradizione e che deriva dalle classiche macine in pietra. 

Si arriva infine all’estrazione, compare un prodotto vicino a quello che conosciamo, ma contiene ancora residui solidi e si presenta melmoso alla vista. Va quindi conservato in serbatoi di acciaio inox, e sottoposto a esami chimici e organolettici, e a un sofisticato processo di decantazione naturale.

Ecco che l’olio è pronto per l’imbottigliamento! Ogni bottiglia di Olio Extravergine di Oliva Olio è incartata a mano in eleganti fogli di carta pregiata che lo proteggono dalla luce, pronto per rendere strepitoso ogni nostro piatto!

Back to blog

Leave a comment